Il Karma di Ulisses

karmaulysses

Libera nasce nel 1995, all’indomani delle stragi di stampo mafioso che hanno segnato un decennio. Si autodefinisce come “Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e il suo obiettivo principale è quello di “sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia”.

Uno dei punti di forza e delle grandi risorse di una realtà che conta oltre 1.500 gruppi sono i presidi territoriali.  Si tratta essenzialmente di gruppi di persone che aderiscono alle idee e ai principi di Libera, agendo soprattutto sul territorio a cui appartengono. I pilastri di ogni presidio sono: la formazione interna, la sensibilizzazione della popolazione tramite proposte ed attività concrete, la visibilità dei temi di Libera.

Carmagnola in particolare è la città dove è nato quello che ad oggi è il presidio piemontese attivo da più tempo (gennaio 2006): Il Karma di Ulysses. Un nome forse complesso, ma che è stato scelto per sottolineare l’importanza del territorio di riferimento e per omaggiare Bruno Piazzese e il suo Irish Pub (l’Ulysses, appunto), bruciato tre volte dalla criminalità organizzata.

L’associazione carmagnolese ogni anno propone iniziative sempre nuove: dalle serate su argomenti “caldi” (come il caso Ilaria Alpi), alle gite responsabili con le scuole, oltre che cene solidali e momenti di formazione.